ll Centro di Stoccaggio CSA in VR

Il Deposito Nazionale è una struttura progettata per mettere in sicurezza i rifiuti radioattivi italiani.

Visita la la sala

Client: Internal project

Info

Il progetto del Deposito Nazionale prevede anche una sezione dedicata allo stoccaggio temporaneo di rifiuti ad alta attività: il CSA (Complesso di Stoccaggio ad Alta Attività).

Il CSA è composto di 4 edifici, a loro volta organizzati in navate di stoccaggio. All’interno di queste navate vengono portati i manufatti, ovvero dei contenitori di stoccaggio per i rifiuti radioattivi. Una particolare tipologia di manufatto giunge al CSA all’interno di speciali contenitori schermanti chiamati Cask, utilizzati principalmente per lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi derivanti dal riprocessamento del combustibile irraggiato o del combustibile non riprocessabile.

Grazie alla nostra applicazione in VR, fruibile anche attraverso appositi visori, è possibile esplorare, interagire e osservare dall’interno delle navate tutto il processo di stoccaggio dei Cask, muovendosi liberamente e interagendo con oggetti e macchinari.

In questo modo, attraverso l’esperienza della Virtual Reality, si ha la possibilità di scoprire i procedimenti per lo stoccaggio di questi speciali manufatti e di esplorare dall’interno la struttura del CSA.

Official project page
Client: Internal project

Il Deposito Nazionale è una struttura progettata per mettere in sicurezza i rifiuti radioattivi italiani.

A seconda della tipologia e delle caratteristiche, i manufatti entrano nel CSA attraverso diverse vie di accesso alle navate.
Una delle tipologie arriva all’interno di speciali contenitori schermanti: i cask.  I cask sono contenitori metallici a elevate prestazioni, qualificati al trasporto e allo stoccaggio. capaci di resistere a sollecitazioni estreme sia meccaniche che termiche in conformità alle normative e agli standard internazionali. I cask vengono utilizzati principalmente per lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi derivanti dal riprocessamento del combustibile irraggiato o del combustibile non riprocessabile.
Una volta all’interno dell’edificio, un insieme di attrezzature apposite consente di effettuare specifiche movimentazioni e controlli sui CASK prima della loro sistemazione nella navata di stoccaggio dedicata.

Un’altra tipologia invece è quella dei manufatti non schermanti che, per essere conferiti al Deposito Nazionale, vengono inseriti in appositi contenitori di trasporto.
Questi manufatti provengono, ad esempio, dalla cementazione dei rifiuti radioattivi inizialmente liquidi.
Arrivati al CSA i manufatti vengono trasferiti, attraverso un sistema controllato a distanza, in appositi locali schermanti detti “celle calde”.
Nelle celle calde, idonee attrezzature remotizzate consentono di estrarre i manufatti dai contenitori di trasporto e trasferirli in rastrelliere metalliche impilabili.
Dalle celle calde le rastrelliere contenenti i manufatti vengono movimentate fino alla navata di stoccaggio dedicata
Il CSA risponderà ai più alti requisiti di sicurezza e disporrà delle migliori tecnologie per la gestione dei rifiuti ad alta attività….
…che potranno essere conservati nel Deposito

0%